Roma 29 ottobre 2020
10 marzo 2020

Frascati Scherma, Rossella Gregorio torna nelle prime otto di Coppa del Mondo dopo due anni

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Frascati Scherma, Rossella Gregorio torna nelle prime otto di Coppa del Mondo dopo due anni
ARGOMENTI
- Sport

Frascati (Rm) – Ferma tutta l’attività nazionale per l’emergenza del Coronavirus, gli unici atleti del Frascati Scherma impegnati nello scorso fine settimana sono stati di scena ad Atene per un importante appuntamento di Coppa del Mondo di sciabola femminile. Un evento che ha registrato il ritorno a ottimi livelli di Rossella Gregorio che si è piazzata al settimo posto, tornando in un quarto di finale di Coppa del Mondo a distanza di due anni dall’ultima volta. Un risultato importante che ripropone a ottimi livelli la sciabolatrice campana in forza al club tuscolano. Davvero positivo il percorso della Gregorio che ha superato la fase a gironi con cinque vittorie e una sconfitta. Poi nelle dirette è arrivata la non semplice vittoria per 15-13 sulla padrona di casa, la greca Despina Georgiadou.

Nel secondo turno di giornata la Gregorio aveva sconfitto la testa di serie numero 2, la francese Manon Brunet col punteggio di 15-11, prima di avere ragione agli ottavi di finale della spagnola Lucia Martin-Portugues per 15-13. La corsa della forte atleta azzurra si era conclusa ai quarti di finale dove l’ungherese Liza Pusztai (poi seconda) si è imposta col punteggio di 15-3. Buona anche la prova individuale di Chiara Mormile che ha concluso la prova al 16esimo posto: dopo averla spuntata nel tiratissimo assalto contro la statunitense Anne-Elizabeth Stone (15-14) ed aver vinto il match contro la sudcoreana Hayoung Jeon per 15-7, l’azzurra è stata eliminata agli ottavi dalla statunitense Dagmara Wozniak che si è imposta 15-10.

Nel turno precedente si era fermata la corsa dell’altra atleta del Frascati Scherma Irene Vecchi (21esima alla fine), battuta dalla spagnola Lucia Martin-Portugues per 15-5. Infine non è andata oltre il 62esimo posto Lucia Lucarini, estromessa nei trentaduesimi di finale dalla cinese Qian Jiarui che ha avuto la meglio per 15-13.
Il week-end molto positivo della Gregorio si è concluso alla grande grazie al secondo posto nella prova a squadre, conquistato assieme alla compagna di società Irene Vecchi e alle altre due azzurre Martina Criscio e Michela Battiston.

L’Italia si è arresa solo in finale alla Russia che ha avuto la meglio per 45-35, ma il piazzamento ha fatto guadagnare alle azzurre il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ
OGGI A ROMA