Roma 21 settembre 2018
25 luglio 2018

Frascati Scherma, Alice Volpi campionessa del mondo e Arianna Errigo medaglia di bronzo

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Frascati Scherma, Alice Volpi campionessa del mondo e Arianna Errigo medaglia di bronzo
ARGOMENTI
- Sport

Frascati (Rm) – Arrivano dal fioretto femminile le prime medaglie iridate “legate” al Frascati Scherma. Nella kermesse dei campionati del mondo di scena a Wuxi (in Cina) sul gradino più alto del podio è salita Alice Volpi che da tempo si sta allenando presso la palestra “Simoncelli” anche in virtù del legame sentimentale con l’olimpionico del Frascati Scherma Daniele Garozzo. Una prestazione perfetta quella della Volpi (nella foto di Augusto Bizzi assieme ad Arianna Errigo) che in finale ha avuto la meglio sulla francese Yasaora Thibus col punteggio di 15-12 e che, nei quarti di finali, aveva eliminato l’altra atleta del Frascati Scherma Camilla Mancini con un chiaro 15-9.

«Non me ne rendo ancora conto, è tutto magico, sono al settimo cielo. Dedico questa medaglia a mio nonno, scomparso ad aprile» ha dichiarato a caldo la neo campionessa del mondo. Arianna Errigo ha confermato il risultato di Lipsia 2017 quando conquistò una medaglia di bronzo: a interrompere il sogno della forte atleta lombarda, che da tempo ha “sposato” il progetto del Frascati Scherma, è stata proprio la Thibus che ha dominato la semifinale. «Ero venuta qui per vincere e questa medaglia mi sta stretta – ha sottolineato la Errigo - In semifinale sono arrivata un po’ stanca e non sono mai riuscita ad entrare nel match. Dispiace anche se comunque questa è la mia settima medaglia negli otto Mondiali che ho fin qui disputato in carriera».

Come detto, si è fermata ai quarti la bella corsa di Camilla Mancini che ha portato a casa comunque un settimo posto di assoluto rispetto. Non sono arrivate medaglie, infine, dalle prove individuali di fioretto maschile e sciabola femminile. Nel primo caso Daniele Garozzo è arrivato a un passo dal podio, ma si è arreso ai quarti di finale contro il coreano Heo abile a piazzare la stoccata decisiva sul 14-14. Hanno confermato un momento di forma poco brillante, invece, le tre sciabolatrici del Frascati Scherma: la migliore è stata Irene Vecchi che si è arresa agli ottavi al cospetto della forte russa Pozdniakova col punteggio di 15-12, mentre hanno abbandonato la competizione al primo turno le sue compagne di Nazionale e di società Rossella Gregorio (piegata dalla Chang, portacolori di Hong Kong, per 15-11) e Loreta Gulotta (battuta 15-13 dalla polacca Shelton). Domani torneranno in pedana Volpi, Errigo e Mancini per difendere la “fama” del Dream Team del fioretto femminile, mentre venerdì la chiusura sarà affidata ai fiorettisti (con Daniele Garozzo) e alle sciabolatrici Gregorio, Vecchi e Gulotta (assieme all’altra azzurra Martina Criscio).

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ