Roma 21 maggio 2019
17 aprile 2019

Europee del 26 maggio: curiosità, esclusioni, new entry

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Europee del 26 maggio: curiosità, esclusioni, new entry
ARGOMENTI

E’ conto alla rovescia in vista delle elezioni Europee del 26 maggio. Alle 20 ci sarà la chiusura delle liste: c’è chi le ha già presentate e fronteggia qualche dissenso interno come Nicola Zingaretti nel Pd, o chi punta tutto sulle donne come il M5s; altri ancora registrano novità tra gli indipendenti o addii rumorosi (Forza Italia). Lega e Fratelli d’Italia si affidano a Matteo Salvini e Giorgia Meloni capilista ovunque.

Il M5s punta alle donne come capolista. Dopo i no di Licia Colò e della giornalista Luisella Costamagna, la giornalista emiliana Sabrina Pignedoli, sarà capolista nel Nord Est. Ha portato all’accertamento della presenza della ’ndrangheta in Emilia Romagna ed è diventata consulente della Commissione antimafia.

L’ultimo annuncio è quello del M5s che ha presentato le sue donne capolista: la manager Alessandra Todde per le Isole,49enne di Nuoro, amministratore delegato di Olidata. Nel Nord Est sarà candidata la giornalista Sabrina Pignedoli, minacciata dalla ’ndrangheta per le sue inchieste in Emilia Romagna e decisa ad andare a Bruxelles per sviluppare la cooperazione antimafia a livello europeo. E ancora Chiara Maria Gemma per il Sud, Daniela Rondinelli al Centro, mentre la candidatura più discussa è quella nel Nord Ovest di Maria Angela Danzì, coinvolta in un’inchiesta per attività svolte quando era subcommissario di Brindisi.

Capitolo Lega: il leader Matteo Salvini sarà capolista in tutta Italia. Al Nord Ovest in lista ci sono Silvia Sardone (ex di Forza Italia) e Gianna Gancia. Al Nord Est, invece, viene confermata l’europarlamentare uscente Mara Bizzotto mentre al Centro il Carroccio si affida a Susanna Ceccardi, all’ex forzista Cinzia Bonfisco e al professor Antonio Maria Rinaldi, noto per le sue apparizioni in tv come esperto di "economia sovranista". Al Sud la la Lega ha scelto di puntare su Vincenzo Sofo, fidanzato di Marion Le Pen e fondatore del laboratorio culturale di destra "Il talebano", e su Massimo Casanova, gestore del Papetee beach di Milano marittima. Nelle Isole in lista Francesca Donato, avvocato che guida l’associazione Eurexit.

Per il Pd molti nomi importanti della società civile, come il capolista nel Sud Franco Roberti, ex procuratore nazionale antimafia. Al contrario l’ex presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, vittima di un attentato anni fa, ha declinato l’offerta di candidatura per motivi di sicurezza. Nelle Isole a guidare le candidature sarà Caterina Chinnici, figlia del giudice ucciso. In lista anche, al secondo posto per l’Italia insulare, Pietro Bartolo, il medico dei migranti di Lampedusa, emblema dell’impegno per il prossimo.
Al Nord Ovest il Pd si affida all’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, mentre al Nord Est capolista è l’ex ministro Carlo Calenda. Nelle liste presentate da Zingaretti un terzo dei candidati non sono iscritti al Pd: decisione che gli ha fatto incassare il sì a larghissima maggioranza della direzione del partito, con qualche mal di pancia nelle minoranze.

Forza Italia, che schiera Silvio Berlusconi in tutte le circoscrizioni tranne al Centro - dove corre il vicepresidente Antonio Tajani -, propone la candidatura da indipendente di Irene Pivetti, negli anni ’90 giovanissima presidente della Camera leghista. Il partito azzurro incassa però l’addio della eurodeputata uscente Elisabetta Gardini.

Fratelli d’Italia corre con Giorgia Meloni capolista in tutta Italia, altro nome "vip" su cui punta è Francesco Alberoni. +Europa si affida a Emma Bonino, Benedetto Della Vedova e Federico Pizzarotti. Infine la Sinistra, lista sostenuta in primis da Sinistra italiana (Si) e Rifondazione comunista (Prc): al Nord Est ci sarà Silvia Prodi, nipote dell’ex premier. Tra i vari nomi spuntano quelli del giornalista greco-italiano Argiris Panagopoulos e della leader delle famiglie arcobaleno Marilena Grassadonia.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ