Roma 16 giugno 2019
3 maggio 2019

Errichetta Festival IX ed. Voci di donne tra oriente e occidente

4 Maggio 2019, ore 21.00 - Angelo Mai, viale Terme di Caracalla 55
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Errichetta Festival IX ed. Voci di donne tra oriente e occidente
MUNICIPI E QUARTIERI

"Siamo portatori di gioie, sorprese e pazzie, abbandonatevi a noi
e salite sul carro di Apollo che il sole sorge ad Oriente"

La IX edizione di Errichetta Festival intitolata Voci di donne tra oriente e occidente si svolge in data unica all’Angelo Mai il 4 maggio 2019 proponendo un viaggio sonoro che parte dal canto polifonico in griko salentino, passando per il fado portoghese, approdando al canto meyhanes e si conclude con le sonorità festose e travolgenti di Errichetta Underground.

Negli anni si sono avvicendati sul palco dell’Errichetta Festival musicisti che attraverso la loro vita e la loro pratica musicale incarnavano una sapienza centenaria. Una conoscenza da mettere al servizio di una comunità, qualcosa di vivo, molto lontano da un esercizio intellettuale e più vicino a un rito collettivo. Ricreare senza filtri uno spirito, una comunità che portasse il nostro pubblico a vivere anche solo per una sera quella forza unificante è sempre stato l’intento di Errichetta e quest’anno sarà affidato alla forza della voce femminile.

La grecìa salentina è cantata da Raffaella Aprile, Cinzia Marzo e Silvia Gallone. Subito dopo, per la prima volta in Italia Magano, una formazione portoghese che ruota intorno al repertorio del Cante Alentejano (tradizione musicale dichiarata patrimonio immateriale dell’umanità nel dall’UNESCO nel 2014). Le voci della cantante di fado Sofia Ramos assieme a quella di suo fratello Nuno Ramos, accompagnate dal contrabbassista Francisco Brito daranno nuova vitalità al Cante, questa antica forma di esprimersi della regione dell’Alentejo, elegante, profonda e veritiera, carica di peso emozionale, in cui la voce della donna e dell’uomo si fondono oggi così come nel passato. Da Istanbul e anche loro per la prima volta in Italia, le tre musiciste del Sinafi trio accompagnate dal virtuoso percussionista Sakir Ozan Uygan esplorano le atmosfere delle "meyhanes" della capitale. Parole d’amore e storie d’esilio, melodie urbane e danze popolari, tutte incentrate sulla figura della donna nel mondo del mediterraneo orientale. La chiusura, come spesso accade all’Errichetta Festival, prenderà i colori della festa con Errichetta Underground. Una casa più che un gruppo, dove poter mangiare e bere con gli amici condividendo un tempo altro, quello della follia.

Programma

- Raffaella Aprile, Cinzia Marzo, Silvia Gallone

Il canto polifonico salentino

Canti d’amore, di lavoro, stornelli, e persino la pizzica erano affidati alla molteplicità delle voci. La polifonia era un tempo diffusa e strutturata e i canti venivano riproposti seguendo modalità ben precise: dalla voce principale che attacca (inizia) il pezzo ne partono consecutivamente due: la bassa, che sottolinea la melodia e la voce alta che ricama con melismi. Il risultato è un’intensa interpretazione che riconduce alle avvolgenti melodie del Mediterraneo.

Raffaella Aprile - Voce | Cinzia Marzo - Voce e tamburi | Silvia Gallone - Tamburi, tamburello e organetto

- Magano (Portogallo)

Nuove emozioni nel Canto Alentejano

L’ensemble Magano trova nell’antico canto dell’Alentejo (la vasta e calda regione dell’oltre Tago, nel Portogallo del sud) la sua fonte di ispirazione. Attraverso un contrabbasso, una chitarra, delle insolite percussioni, la voce femminile al fianco di quella dell’uomo, Magano interpreta gli antichi canti Alentejani con un tocco personale per donare fresca vitalità alla tradizione.

Sofia Ramos - Voce e percussioni |Nuno Ramos - Voce e chitarra |Francisco Brito- Contrabbasso

- Sinafi Trio + Şakir Ozan Uygan (Grecia-Turchia)

Le musiche del Kafe Aman

Parole d’amore e storie d’esilio, melodie urbane e danze delle regioni limitrofe (Rumelia, Armenia, Azerbaijan, Kurdistan), tutte incentrate sulla figura della donna nel mondo del mediterraneo orientale. Viaggiatrici instancabili, dopo aver percorso tutta la Turchia, la Grecia e Cipro, ecco il Sinafi Trio a Roma per la prima volta in Italia

Saranno accompagnate dal virtuoso percussionista Şakir Ozan Uygan.

Elena Mudiri Hasiotou - Voce e percussione | Asineth Fotini Kokkala - Kanun | Marina Liontou Mochament - Oud | con Şakir Ozan Uygan - Percussioni

- Errichetta Underground (Italia/Francia)

Sempre in pista

Gli Errichetta sono un mescolarsi di storie, di percorsi musicali diversi che si sprigiona in una energia scenica dirompente, travolge il pubblico e lo porta con sé alla scoperta di mondi lontani. Ora il gruppo ha valicato i confini del raccordo e si è sparpagliato per l’Europa ma la sua casa continua ad essere il Festival e quest’anno saranno maestri di cerimonia all’Angelo Mai, esibendosi nel set di chiusura e introducendo al pubblico gli straordinari musicisti.

Carlo Shalom Hintermann - percussioni | Gabriele Hintermann - contrabbasso, violoncello| Federico Pascucci - sax | Marco Pascucci - trombone | Edoardo Petretti - fisarmonica, pianoforte | Primo Salvati sax alto, soprano e baritono | Fausto Sierakowski - sax alto | Ange Sierakowski - clarinetto

INFO prenotazioni@angelomai.org apertura ore 20 * Inizio concerti ore 21

Biglietti

prevendita 11 + d.p.

https://marteticket.it/eventi/173-errichetta-festival-ix-voci-di-donne-tra-oriente-e-occidente?fbclid=IwAR1tKUNinpbn0o7mF6HLCtD7EFN2Mmi-VH6H2oEUbdjzG2_2rAQDhgqLIYA

botteghino 15

INGRESSO RISERVATO AI SOCI TESSERATI ARCI 2018-2019

All’Angelo Mai è possibile rinnovare la tessera Arci o iscriversi per la prima volta. Al link di tesseramento https://portale.arci.it/preadesione/angelomai la versione 2018-2019
è anche possibile pre iscriversi per poi ritirare la tessera direttamente all’Angelo Mai.
La tessera Arci costa 5 euro ed è valida fino a fine settembre 2019.
Con questa tessera puoi accedere a un’intera stagione di attività, eventi e manifestazioni presso tutti i circoli Arci d’Italia.

www.errichettafestival.it
https://www.facebook.com/errichettafestival

errichettafestival@gmail.com

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ