Roma 21 novembre 2018
30 maggio 2018

Elezioni VIII Municipio, Alessandro Conte candidato consigliere per il centrodestra

Nel suo programma politiche a sostegno di anziani e iniziative economiche per under 30. Ma anche l’istituzione di una commissione speciale sulla sicurezza e nuove piste ciclabili
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Elezioni VIII Municipio, Alessandro Conte candidato consigliere per il centrodestra
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

L’VIII Municipio torna al voto il prossimo 10 giugno per uscire dal commissariamento che è durato oltre un anno. Per il centrodestra, in quota Lega, si presenta come candidato consigliere anche Alessandro Conte a sostegno del candidato presidente Simone Foglio. Romano, 48 anni, sposato con due figli, Conte è esperto di telecomunicazioni e lavora in una delle più grandi aziende del settore. Con l’ente no profit “Centro Studi Roma 3000” è impegnato da anni nello studio delle dinamiche di politica internazionale delle aree di crisi con particolare attenzione ai temi che riguardano sicurezza, difesa e flussi migratori. Lo abbiamo intervistato sui punti salienti del suo programma.

Partiamo dal sociale. Cosa intende realizzare a favore degli oltre 131 mila cittadini dell’VIII Municipio?

“Nel mio programma ho inserito il supporto allo sviluppo di attività sociali in aiuto ai cittadini anziani in collaborazione con associazioni già presenti sul territorio. Ma anche lo sviluppo di politiche a sostegno di centri anti violenza che possano dare ascolto e sostegno ai cittadini bisognosi per evitare il ripetersi di atti di violenza. Vorrei anche introdurre il “Quoziente Italia” affinché nelle graduatorie delle politiche sociali sia data priorità alle famiglie italiane”.

Parliamo ora di economia. Quali politiche metterà in atto per supportare la crescita del Municipio?

“Partirei dalla realizzazione di un tavolo permanente di analisi tra istituzioni e associazioni di categoria per valutare possibili azioni di sviluppo economico del territorio. Personalmente ho immaginato lo sviluppo di politiche di supporto ad iniziative economiche di cittadini under 30 nell’ambito dell’innovazione tecnologica, tese alla realizzazione di un incubatore di start up nel settore tecnologico. Anche in questo caso sarà fondamentale realizzare tali politiche in collaborazione con l’università e le aziende presenti sul territorio”.

La sicurezza è un tema molto sentito che i cittadini reclamano a gran voce. In che modo affrontarlo?

“In questo caso sarà fondamentale l’istituzione di una commissione speciale sulla sicurezza dell’VIII Municipio, tesa a ridurre fenomeni di microcriminalità. Ci sarà tolleranza zero per chi trasgredisce il regolamento municipale in tutti gli ambiti: dal decoro urbano al parcheggio selvaggio. Non tollereremo più chi rovisterà nei cassonetti e i mercatini abusivi improvvisati che creano disordine e preoccupazione nei cittadini”.

Anche la viabilità è un problema serio da fronteggiare in modo rapido ed efficace.

“L’istituzione di un tavolo con l’Acea, gli uffici municipali e il Dipartimento di Roma capitale è fondamentale per mappare il sottosuolo. Tra le azioni immediate, sarà necessario ripristinare il manto stradale in precarie condizioni da anni, ma in emergenza dallo scorso inverno. Vorrei anche realizzare nuove piste ciclabili che colleghino le fermate della metro alle zone più lontane”.

Infine cultura e sport. Che idee ha in mente per i “suoi” futuri cittadini?

“Sicuramente l’apertura di un centro culturale per la promozione del nostro consistente e importante patrimonio artistico, umano e sociale. Ma anche la promozione di iniziative tese al sostegno delle discipline paralimpiche su tutto il territorio dell’VIII Municipio”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ