Roma 18 luglio 2019
15 ottobre 2018

Dal 19 al 27 ottobre la tappa d’autunno di Umane scintille alla Ex Lavanderia

Rassegna di teatro contemporaneo tra dissenso, poesia, risate, stupori, incontri e scontri luminosi a cura del Collettivo Teatro Ex Lavanderia
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Dal 19 al 27 ottobre la tappa d'autunno di Umane scintille alla Ex Lavanderia
MUNICIPI E QUARTIERI

TAPPA D’AUTUNNO
dal 19 al 27 ottobre 2018

ASSOCIAZIONE EX LAVANDERIA (Padiglione 31)
Parco Santa Maria della Pietà (piazza Santa Maria della Pietà, 5) Roma

La tappa autunnale della rassegna Umane Scintille propone quattro spettacoli teatrali il venerdì sera e il sabato pomeriggio per rilanciare presso la Ex Lavanderia un progetto di teatro pubblico e spazi condivisi, un laboratorio di riflessione e di impegno degli artisti, come scambio di esperienze artistiche, umane e sociali, come luogo in cui possano esprimersi tutti i soggetti che agiscono esperienze teatrali, scegliendo la differenza come ricchezza. Qui tra dissenso, poesia, risate, stupori, incontri e scontri luminosi dopo una prima tappa presentata tra maggio e giugno, si continuano a produrre “Umane scintille” per diversi pubblici, anche con spettacoli per bambini. Qui la Ex Lavanderia è sempre un luogo che offre uno spazio di riflessione che consenta all’artista di confrontarsi con l’altro da sé: il pubblico e anche gli altri artisti.

Quattro appuntamenti che propongono diversi modi di fare teatro. Lo spettacolo “Lei” liberamente tratto da “I coltelli nelle galline” di David Harrower con la regia Souphiene Amiar (19 ottobre) è nato da una residenza estiva alla Ex Lavanderia, Laura Kibel presenta un particolarissimo spettacolo per bambini di burattini animati con i piedi “A piede libero” (sabato 20 ottobre), mentre nell’ambito del RAW (roma art week) 2018 Maria Gloria Sirabbella arriverà con il suo camper al Santa Maria della Pietà per presentare “Storie di identità negate” (26 ottobre). La breve rassegna chiude la sua tappa autunnale sabato 27 ottobre con il Collettivo dab_danceacrossborder che presenta “We are the birds of the coming storm” interpretato anche da migranti richiedenti asilo politico e rifugiati.

FB @umanescintille

Ingresso consapevole a offerta libera (consigliato minimo 5 €)

foto @Giada Spera

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ