Roma 6 dicembre 2019
19 novembre 2019

Catasto del verde, dopo 25 anni al via l’aggiornamento

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Dopo più di 25 anni l’assessorato alle Politiche del verde ed il Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale hanno dato il via alla sistematizzazione del catasto del verde, un archivio che attualmente conta circa 1600 aree di competenza.

Il progetto prevede l’aggiornamento degli elenchi delle aree di cui verrà verificata l’effettiva competenza del Dipartimento Tutela Ambientale, la superficie, la tipologia di verde, l’eventuale decentramento, le adozioni in corso e la matricola IBU (Insieme di beni unitari) che nel database patrimoniale di Roma Capitale identifica edifici, mercati, terreni ed altro. Inoltre le aree verranno completamente identificate non solo su base toponomastica ma anche catastale.

Un enorme lavoro di ricognizione su migliaia di verbali, di rilevamento ed inserimento dei dati mai effettuato con sistematicità prima d’ora, che consentirà l’identificazione corretta ed esaustiva del patrimonio verde dipartimentale e quindi, tra le altre cose, una efficiente programmazione degli interventi.

Il progetto sarà eseguito grazie ad un impegno straordinario degli uffici che seguiranno uno stringente cronoprogramma al termine del quale le risultanze saranno pubblicate, in osservanza della normativa sulla Trasparenza, sul portale di Roma Capitale.

“Il progetto di sistematizzazione del catasto dipartimentale che attuiamo dopo oltre un ventennio, fa parte della riorganizzazione strutturale degli uffici e della gestione del verde che stiamo portando avanti. Si tratta di un intervento indispensabile che consentirà di calibrare al meglio gli investimenti e stilare precise programmazioni previsionali per una manutenzione ottimale del verde urbano”, dichiara l’assessora alle Politiche del Verde Laura Fiorini.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ