Roma 22 settembre 2019
29 marzo 2018

All’UCI Parco Leonardo arriva il cast di Io c’è

Il cast della nuova commedia di Alessandro Aronadio saluterà il pubblico presente in sala per la proiezione il 30 marzo alle 20:30
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
All'UCI Parco Leonardo arriva il cast di Io c'è
MUNICIPI E QUARTIERI

Venerdì 30 marzo alle 20:30 all’UCI Parco Leonardo sarà presente il cast di Io c’è, la commedia distribuita da Vision Distribution, prodotta da IIF Italia n International Film e interpretata da Edoardo Leo, Margherita Buy, Giuseppe Battiston, Massimiliano Bruno e Giulia Michelini.

Il film, diretto da Alessandro Aronadio, parla dello sconforto di un albergatore squattrinato, pronto a fondare il culto dello “Ionismo” pur di salvare il suo Bed & Breakfast: “Miracolo Italiano”.

È possibile acquistare i biglietti presso le casse di UCI Parco Leonardo, tramite App gratuita di UCI Cinemas per dispositivi Apple, Android e Windows Phone e sul sito www.ucicinemas.it. I biglietti paper-less acquistati tramite App e i biglietti elettronici acquistati tramite sito danno la possibilità di evitare la file alle casse con –FILA+FILM. Il pubblico può comunque acquistare i biglietti anche tramite il call center (892.960) e le biglietterie automatiche self-service presenti sul posto. Per maggiori informazioni visitare il sito www.ucicinemas.it o la pagina ufficiale di Facebook di UCI Cinemas all’indirizzo: www.facebook.com/ucicinemasitalia. In alternativa contattare il call center al numero 892.960.

TRAMA – IO C’È
Massimo Alberti è il proprietario del "Miracolo Italiano", bed and breakfast un tempo di lusso ridotto ormai a una fatiscente palazzina. La crisi che ha messo in ginocchio l’attività sembra non aver scalfito i suoi dirimpettai, un convento gestito da suore sempre pieno di turisti a cui le pie donne offrono rifugio in cambio di una spontanea donazione. Esentasse. Ecco l’illuminazione di cui Massimo aveva bisogno: se vuole sopravvivere deve trasformare il "Miracolo Italiano" in luogo di culto. Ma per farlo deve prima fondare una sua religione. È la genesi dello "Ionismo", la prima fede che non mette Dio al centro dell’universo, ma l’Io. Ad accompagnare Massimo nella sua missione verso l’assoluzione da tasse e contributi la sorella Adriana, inquadrata commercialista, e Marco, scrittore senza lettori e ideologo perfetto del nuovo credo.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ