Roma 15 novembre 2019
21 settembre 2019

Al Teatro Euclide Duoende presenta Rosa&Dmitri

Domenica 22 settembre, ore 18.00 - Organetto, pianoforte e voci: un dialogo musicale - Ospiti Claudia Bombardella e Gabriella Aiello
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Al Teatro Euclide Duoende presenta Rosa&Dmitri
MUNICIPI E QUARTIERI

Domenica 22 settembre al Teatro Euclide di Roma, Duoende, duo nato dall’incontro fra la pianista classica Giulia Grassi e l’organettista Francesco Berrafato, presenta il nuovo album Rosa&Dmitri. Saranno ospiti della serata Claudia Bombardella e Gabriella Aiello.

Il titolo Rosa&Dmitri rinvia alla cantautrice popolare Rosa Balistreri e al compositore classico Dmitri Shostakovich, che si incontrano e danzano insieme nel brano Cu ti lu dissi.

L’album Rosa&Dmitri, registrato a Kristiansand (Norvegia) ed edito da RadiciMusic Records di Arezzo, vede la collaborazione di Claudia Bombardella al clarinetto e alla voce. Attraverso sia la composizione di un repertorio originale, che la reinterpretazione di brani del repertorio classico e tradizionale, il cd vuole rappresentare un dialogo tra i diversi generi musicali ed una fusione tra la struttura della musica classica occidentale e la circolarità e libertà tipiche della musica tradizionale. Il modo condiviso di sentire la musica è il punto di incontro di Duoende. Nel particolare duo il genere musicale tende a perdere la sua importanza in favore di una comune sensibilità, così che l’organetto possa assorbire sonorità classiche e il pianoforte ritrovarsi coinvolto nei suoni della tradizione.

Come in un racconto il CD si apre e si chiude con due brani brevi chiamati rispettivamente Prologo ed Epilogo. In Stabat Mater si incontrano Béla Bartók e Zoltàn Kodàly autori che condividevano un’amicizia e la passione per gli studi sulla tradizione popolare. Gli autori hanno fuso i due temi di questi compositori volendo creare una versione allo stesso tempo spirituale e terrena di questa preghiera in cui la Madonna guarda il figlio sulla croce (Ospite del brano Claudia Bombardella alla voce e al clarinetto). Hagamos un trato: è un brano del duo, cantato, costruito sull’omonima poesia d’amore del poeta uruguayano Mario Benedetti che in italiano vuol dire facciamo un patto. Nel cd anche Campane, brano in cui affiora un tema di Mozart (primo movimento della Sonata k545 per pianoforte) pieno di sonorità diverse fra di loro, dal classico, all’improvvisazione, a melodie "zingare". Lontano affronta il tema della distanza e del bisogno di andare, di muoversi per cercare una strada. (Ospite Claudia Bombardella alla voce e al clarinetto). In Cordis si sperimentiamo i suoni interni al pianoforte (cordiera, risonanze, percussione) e la voce è usata come uno strumento: canta senza parole, solo per evocare sensazioni. (Ospite Claudia Bombardella alla voce)

Rosa&Dmitri è stato registrato da Walter Laureti presso l’Università di Agder, Kristiansand, mixato da Paolo Modugno presso l’ O.A.S.I. Studio e masterizzato da Fabrizio De Carolis presso il Reference Mastering Studio.

Teatro Euclide

Domenica 22 settembre, ore 18.00

Piazza Euclide 34a, Roma

Ingresso: 12€
Ingresso gratuito per bambini fino ai 12 anni.

È CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE
Per info e prenotazioni:
made-in-music@hotmail.com
3331841124 / 068082511

Pagina fb Duoende

Evento fb

Duoende si è esibito in Italia, Regno Unito e Norvegia in contesti tra i quali:
· Arcipelaghi Sonori, Festival Internazionale di musica etnica (Modena);
· Scuola Popolare di Musica di Testaccio, Festival Musica&Musica (Roma);
· Aula della Cultura (Città della Pieve);
· L’Appartamento (Firenze);
· Circolo Aurora, Festival Di Voci di Donne (Arezzo);
· Istituto Italiano di Cultura di Oslo (Norvegia);
· Victoria&Albert Museum, SOAS University , Foundling Museum (Londra, Regno Unito).

Giulia Grassi è una pianista di formazione classica impegnata nella ricerca di punti di contatto tra diversi stili e culture musicali. Giulia si è esibita come solista e in numerosi ensemble in Italia, Ungheria, Regno Unito, Francia, Cina e Stati Uniti, in contesti quali l’Accademia Filarmonica Romana, il Millenaris Theatre di Budapest, L’Istituto Italiano di Cultura di Pechino, il Consolato di Canton, il FIMU Festival di Belfort (Francia). Dopo il Biennio Specialistico conseguito con lode al Conservatorio di Firenze sotto la guida di Giovanni Carmassi, Giulia ottiene il Master of Performance al Royal College of Music di Londra studiando con Norma Fisher. Giulia si forma negli anni inoltre con musicisti quali Maria João Pires, Aldo Ciccolini, Robert Levin, Dmitri Bashkirov, Claudia Bombardella, Véronique Cauchefer-­‐Choplin.

Francesco Berrafato si è indirizzato verso la musica popolare e tradizionale sotto la guida del maestro Alessandro Parente. Francesco si esibisce regolarmente con l’Orchestra di organetti Il Giardino della Pietra Fiorita collaborando con musicisti come Giovanna Marini, Antonello Salis, Lucilla Galeazzi. Francesco è membro dell’ensemble Musaica e dell’orchestra di musica popolare EtnoMuSa e si è esibito in contesti come l’Auditorium Parco della Musica, la Basilica di Massenzio, l’Auditorium della Conciliazione, Roma; il Festival La Luna e i Calanchi, Matera; il Face Festival, Reggio Calabria. Francesco collabora al progetto discografico Storia di un antico suonatore di organetto, di Alessandro Parente ed edito dalla Emons Audiolibri. Inoltre, conl’ensemble Musaica, pubblica un disco nel 2018.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ