Roma 9 dicembre 2017
14 luglio 2017

Al Palalottomatica di Roma iniziato il primo giorno del Congresso dei Testimoni di Geova

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Al Palalottomatica di Roma iniziato il primo giorno del Congresso dei Testimoni di Geova
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Si aprono oggi i lavori del primo dei tre congressi che i Testimoni di Geova terranno nelle prossime settimane al PalaLottomatica.

Il tema scelto dai Testimoni per questa serie di convegni è “Non ti arrendere!”
I Testimoni di Geova proclamano diffusamente la venuta del Regno di Dio. L’attesa di questo Regno può mettere alla prova la fede in un mondo sempre più lontano dai principi del cristianesimo.

Gli interventi della giornata di oggi si incentrano sul tema biblico “Non smettiamo di fare ciò che è eccellente”. In Italia i Testimoni sono noti non soltanto per la loro evangelizzazione porta a porta ma anche per recuperato centinaia di persone da droga, delinquenza e stili di vita sregolati. Quest’opera viene svolta anche nelle carceri dove circa 400 ministri di culto riconosciuti dallo Stato italiano visitano regolarmente i detenuti.

Il programma odierno esorterà i convenuti a non arrendersi neanche di fronte a ingiustizie e persecuzione. È noto che in Russia da poche settimane i Testimoni di Geova sono stati dichiarati fuorilegge non per qualche reato, ma semplicemente per il loro essere Testimoni, cioè per il rifiuto del nazionalismo armato e per la loro determinazione ad attenersi ai dettami della Bibbia. “Non arrendersi”, quindi, per i Testimoni, significa anche lotta per la libertà di pensiero e di religione.
Evento clou della giornata di domani è la cerimonia del battesimo dei nuovi Testimoni.

In Italia i Testimoni sono riconosciuti giuridicamente come ente religioso sin dal 1986. Dal punto di vista numerico attualmente costituiscono la seconda religione in Italia per aderenti italiani con circa mezzo milione di affiliati.
Si attende un’affluenza complessiva di oltre 30.000 persone, per i congressi annuali dei Testimoni di Geova del Centro Italia. Al primo di questi, dal 14 al 16 luglio, saranno presenti circa 10.000 fedeli provenienti da Umbria (Terni), Lazio (Roma, Rieti, Viterbo) e Abruzzo (Pescara).

In tutto il mondo si terranno centinaia di eventi come quelli in programma a Roma. Solo in Italia saranno 61 di cui 12 in lingue diverse dall’italiano (tra cui la lingua italiana dei segni). In Italia, questa estate, si prevedono più di 300.000 presenti. Sul sito ufficiale dei Testimoni di Geova, jw.org, sono indicate le date e i luoghi dei vari congressi.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ