Roma 21 settembre 2017
13 luglio 2017

A Roma tornano le Ciclabili popolari

Ritornano le ciclopop a Roma, e gli anonimi attivisti dichiarano: ecco le #stradenuove che servono a Roma!
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Gli attivisti si sono svegliati nel cuore della notte per l’ordinaria manutenzione della corsia ciclabile di via Tuscolana.

Alle sei di questa mattina, quando le strade cominciavano a riempirsi dei quotidiani ingorghi che bloccano la città, il lavoro era già terminato. Cinque persone, dieci euro a testa, e pare siano avanzati anche i soldi per un cornetto e un caffé.

L’hastag #stradenuove è quello scelto dal Comune di Roma per promuovere il programma di rifacimento del manto stradale. L’espressione più adatta per il programma è invece "vecchie strade". Vecchie perché si tratta semplicemente di ripristinare il manto degradato. Vecchie perché si tratta di mettere in atto un modello antico di mobilità urbana.

LA STORIA INFINITA DI S. BIBIANA

Domani, 14 Luglio, Roma attende la firma del contratto per l’esecuzione dei lavori per la corsia ciclabile nel sottopasso di Santa Bibiana.

Ci sono voluti tre anni, dopo la prima segnalazione dei cicloattivisti romani, per arrivare a ufficializzare quei pochi metri di segnalazione del diritto di tutti ad usare le bici in sicurezza.

Una infinita serie di pareri contrari, ostacoli, trappole per realizzare pochi semplici metri di diritto ad una mobilità nuova.

USATE LA BICI

I romani aspettano di essere rassicurati riguardo la possibilità di usare la bicicletta per gli spostamenti quotidiani.

Gli attivisti romani sono tornati in strada per indicare il modo più semplice di rivoluzionare le strade della città e dire a tutti "Usate la bici".

Arriverà il giorno in cui a Roma non avremo più bisogno di loro?

http://romaold.salvaiciclisti.it/ciclopop/

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ