Roma 22 luglio 2019
13 giugno 2019

A Bolsena conto alla rovescia per la Festa delle Ortensie sul lago vulcanico più grande d’Europa

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
A Bolsena conto alla rovescia per la Festa delle Ortensie sul lago vulcanico più grande d'Europa
ARGOMENTI
- Eventi

Fervono i preparativi, a Bolsena, per l’allestimento di uno degli eventi più attesi in tutta la provincia e non solo, la Festa delle Ortensie.
L’evento, giunto con successo alla ventunesima edizione, è organizzato dall’associazione Amici delle Ortensie e dal Comune di Bolsena e si terrà, nel caratteristico borgo affacciato sul lago vulcanico più grande d’Europa, dal 14 al 16 giugno.

Il via all’estate comincerà in bellezza, con tre giorni di imperdibili atmosfere, tra profumi e colori che inonderanno piazze, vicoli e scorci di straordinaria suggestione.
Nei numerosi stand allestiti lungo il percorso che si snoderà lungo il centro storico, da corso Cavour, a piazza San Rocco fino a piazza Matteotti, protagonista assoluta sarà l’hydrangea, arbusto di origini orientali che sarà in esposizione in molteplici varietà differenti tra loro.

L’ortensia è una pianta dalle origini antichissime e in Europa il suo nome comparve per la prima volta nel 1771, quando il francese "cacciatore di piante" Philibert de Commerson così battezzò alcuni esemplari provenienti dalle Indie Orientali in onore di Hortense de Nassau, figlia del principe di Nassau, un appassionato botanico che lo aveva accompagnato in una spedizione.
Fu in Inghilterra che si iniziò a parlare di ortensia nel 1736, riferendosi ad una arborescens proveniente dalla Pennsylvania. Nei giardini giapponesi in realtà, le ortensie erano presenti e molto popolari già durante il diciassettesimo secolo.
Secondo l’opinione più diffusa, il nome botanico Hydrangea deriverebbe dalle due parole greche hydros (acqua) e angeion (vaso), dalla particolare forma delle capsule contenenti i semi che assomigliano a piccole conche d’acqua.

La Festa delle Ortensie si terrà proprio nel periodo di massima fioritura delle piante con l’obiettivo di valorizzare e divulgare la conoscenza delle hydrangee attraverso un’operazione di promozione diretta e di incontro tra vivaisti specializzati e produttori a livello sia nazionale che internazionale.

All’interno dell’esposizione previsti inoltre numerosi spazi culturali ed enogastronomici, con mostre pittoriche, presentazioni di libri e degustazioni di prodotti tipici inseriti in specifici itinerari enogastronomici.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ