Roma 22 maggio 2019
22 luglio 2013

Archeologia, scoperto tempio VI secolo avanti Cristo in via Petroselli

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Archeologia, scoperto tempio VI secolo avanti Cristo in via Petroselli
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Viene alla luce, in pieno centro storico, un altro importante pezzo di storia antica della città; e questa volta si tratta dell’epoca più remota, quella regia.

Mentre pulivano i resti dell’area sacra di Sant’Omobono in via Petroselli, gli archeologi della Sovrintendenza capitolina – insieme con alcuni colleghi dell’università del Michigan e dell’ateneo della Calabria – hanno rinvenuto parti del muro in pietra di un tempio arcaico del VI secolo avanti Cristo, risalente all’età di Servio Tullio.

Con il santuario di Giove Capitolino sotto il Campidoglio – spiegano gli archeologi – è il più antico tempio in pietra trovato a Roma e si caratterizza per la costruzione a blocchi in stile etrusco-italico.

Recuperati anche frammenti di decorazione. I resti del tempio si trovano al centro dell’area sacra, vicino a quelli della Mater Matuta e della Fortuna.

Sul posto si è recata Flavia Barca, assessore capitolino alla Cultura. “Un ritrovamento bellissimo”, ha commentato Barca, “che mostra quanto eccezionale sia il patrimonio della città e quanto prezioso sia il lavoro degli archeologi, spesso purtroppo non valorizzato”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ