Roma 17 giugno 2019
7 luglio 2015

All’isola del Cinema i bambini di Veltroni raccontano il mondo dei grandi e il web si porta sul grande schermo

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
All'isola del Cinema i bambini di Veltroni raccontano il mondo dei grandi e il web si porta sul grande schermo
MUNICIPI E QUARTIERI

Martedì 21 luglio Presso l’Arena Groupama il via alla serata speciale di Sky Cinema (ore 21:30 - intero €. 6,00, ridotto €. 5,00) che presenta I bambini sanno di Walter Veltroni (ITA 2014- 113’). Sarà presente in sala il regista per incontrare il suo pubblico.

Il Cinelab, invece, dedicherà la serata al Festival Isola Mondo: protagonista in entrambi i casi Panama con ben due appuntamenti.

Alle 21.00 (ingresso unico €. 3,00) con il film Reinas di Ana Endara Mislov (Pan 2013 - 65’) proiettato in versione originale con sottotitoli in inglese e alle 23.00 con il film Chance di Abner Benaim (PAN 2010 - 91’).

Alle 19.30 presso lo Spazio luce, il caffè letterario presenta gli aperitivi in musica con le esibizioni della cover dei Beatles.

Mentre alle 21.30 ci sarà la presentazione e la proiezione della web series Welcome to Italy di Terry Paternoster. Il regista, gli autori e parte del cast incontreranno il pubblico.

I bambini sanno di Walter Veltroni

Il film si concentra su 39 bambini, tra i 9 e i 13 anni, italiani di oggi, che rispondono, dalle loro camerette, alle domande di Walter Veltroni su amore, famiglia, Dio, omosessualità, crisi, intercalati da un montaggio di sequenze di film sull’infanzia: Baarìa, Io non ho paura, Kaos, Gremlins, Stand By Me, e su tutti, I 400 colpi, evocato da una scena in cui un bambino, oggi, esaudisce il sogno di vedere il mare.

Il cuore del film è il casting curatissimo, a dispetto dell’apparente semplicità: i 39 sono stati scelti da una rosa di 350. Volti peculiari, rappresentanti di multiculturalità, diversità sociali e ogni tipo di trauma. Un filippino in ristrettezze economiche, una bambina nigeriana abbandonata dal padre, una giovanissima musulmana che dialoga con le altre religioni, il rom col padre in carcere. Il piccolo circense, il genio matematico, il malato di leucemia allontanato dai compagni, due gemelle di cui una con sindrome di Down, la figlia di una coppia di lesbiche, i figli orfani di un padre ebreo omosessuale e il nipote di vittima del terrorismo.

La web series Welcome to Italy di Terry Paternoster

Realizzata all’interno del progetto InfoFilieraRoma.it - nato per dare voce alle comunità straniere presenti a Roma, e finanziato dal Ministero dell’Interno con il Fondo Europeo per l’Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi – la serie vede protagonisti 7 giovani attori di altrettante culture: Emanuel Caserio è Giorgio (italiano), Irma Carolina Di Monte è Milagros (Sudamericana), Maziar Firouzi è Bashir (iraniano), Daniele Monterosi è Assad (arabo), Amin Nour è Jamal (eritreo), Ania Rizzi Bogdan è Luba (ucraina), Benjamin Vasquez Barcellano jr è Jeffrey (filippino).

Una radio da difendere con le unghie e con i denti. E poi gli amori, i conflitti, i problemi di un gruppo di ragazzi “stranieri” sono al centro della web serie, che ha debuttato su Youtube il 18 giugno 2015, con un totale di 8 puntate, ciascuna di 10 minuti, dedicate alla realtà dell’integrazione degli immigrati.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ