Roma 23 luglio 2017
3 maggio 2010

Accessibilità dei bus ai diversamente abili

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Bertucci (Ad Atac): “imminente la convocazione
delle associazioni dei diversamente abili”

“I primissimi giorni della prossima settimana convocheremo le associazioni dei disabili per fare il punto sulla situazione dell’accessibilità del trasporto pubblico locale di superficie e metropolitano”.
Lo ha annunciato l’amministratore delegato di Atac, Adalberto Bertucci, che ha raccolto immediatamente l’invito del sindaco di Roma Gianni Alemanno - sarà un momento molto importante e una occasione di confronto tra l’azienda e le associazioni che, sono sicuro contribuirà a migliorare l’accessibilità”.

“Un impegno in atto già dai mesi scorsi”
Atac, intanto, conferma l’impegno messo in campo nei mesi scorsi, successivamente alla fusione tra Atac, MetRo e Trambus: già attiva la task force di pronto intervento per sopperire, con tempestività, ai mancati funzionamenti delle pedane degli autobus del TPL. Inoltre, abbiamo attuato il potenziamento delle attività di manutenzione sulle pedane; realizzato il progetto che prevede l’esercizio di determinate linee di TPL, unicamente con autobus attrezzati con pedana e potenziato il servizio di trasporto a chiamata.
In particolare, è in strada una flotta di minibus, allestiti con pedane di sollevamento, pronti a intervenire nel caso si dovesse verificare il guasto di una pedana di sollevamento di un normale bus di linea. Oltre a un nuovo programma di manutenzione delle pedane dei bus, inoltre, Atac garantisce già 6 linee attrezzate per il trasporto dei diversamente abili, ossia H, 81, 85, 90, 170, 490.

“ Metrò: avremo in fretta il polso della situazione”
“Faremo anche il punto sul trasporto metropolitano - spiega Bertucci - la linea B è già accessibile; la Roma-Lido e la tratta urbana della Roma-Viterbo sono in via di completamento.
Sulla linea A, invece, alcune stazioni non sono completamente accessibili; il nostro obiettivo è trovare una soluzione.”

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ