Roma 22 settembre 2019
21 aprile 2016

A Palazzo Firenze "UNA PIANTA DAL GIARDINO DELLA LINGUA ITALIANA"

Da Palazzo Firenze, la Società Dante Alighieri e IF lanciano una campagna di donazione delle piante provenienti dal suo giardino di epoca rinascimentale
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
A Palazzo Firenze "UNA PIANTA DAL GIARDINO DELLA LINGUA ITALIANA"
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Palazzo Firenze, sede della Società Dante Alighieri, è la stupenda dimora iniziata nel 1516, con il segretario apostolico Jacopo Cardelli e completata nel 1561 da Cosimo I de’ Medici, Granduca di Toscana. I Medici lo elessero a residenza romana e fecero decorare con grande fasto da Jacopo Zucchi e Prospero Fontana.
Tra la fine del Cinquecento e l’inizio del secolo successivo il palazzo fu uno dei poli della vita mondana cittadina: il cardinale Ferdinando I de’ Medici vi diede feste sontuose e grandiosi banchetti.

Il giardino di Palazzo Firenze è uno spazio “segreto” che si apre oggi inaspettato a chi si affaccia dalla Galleria del Primaticcio.
Il giardino si è andato negli ultimi anni inselvatichendo, ed è a questo punto che è parso opportuno intervenire, cogliendo l’occasione per restituirgli l’immagine originale.

Il progetto intende valorizzare e riconvertire l’area, con l’obiettivo di riportare il giardino di Palazzo Firenze a ritrovare le sue forme che nel tempo sono state nascoste e in parte alterate, rendendolo così godibile e utilizzabile.

L’intero progetto, consistente nella ricostruzione del giardino - affidata all’Architetto Lucrezia Didonna- e nella sua manutenzione ordinaria, è compiuto con fondi privati da IF, in virtù di un’idea di reinserimento della poetica del verde come cultura fondante della storia dei palazzi di Roma.
Questa operazione vuole divenire il primo di episodi sempre più frequenti di riconnessione ideale e reale di una storia della città che rischia di perdersi nella distrazione contemporanea.

I lavori per il giardino cominceranno giovedì 21 Aprile 2016, ed è parso giusto che le tante piante, che dovranno essere portate via per permettere i lavori di ripristino, possano continuare il loro messaggio di amore per il giardino: verranno simbolicamente consegnate a coloro che vorranno ritirarle appunto da tale data.

Il progetto è completamente finanziato da IF, società nata a Roma nel 2006, con la volontà di mostrare e promuovere il lato più nascosto ed esclusivo del patrimonio artistico italiano.
Nel corso degli anni, IF ha costruito una rete di aziende e clienti internazionali raffinati e culturalmente guidati che vengono coinvolti nella conoscenza di quanto di meglio l’Italia abbia da offrire.
IF crea e propone modalità innovative di fruizione del patrimonio artistico e culturale del paese, garantendo al tempo stesso l’eccellenza come standard per i servizi logistici e di organizzazione, selezionando con cura i luoghi, stabilendo una connessione fra loro andando a evidenziare gli aspetti più intrinsechi ed esperienziali di ogni spazio.
L’attenzione al luogo, la sua valorizzazione e crescita è per IF una missione culturale per il progresso di un modo virtuoso di diffusione della conoscenza e per tramando i valori della cultura italiana.

Palazzo Firenze Piazza di Firenze 27, Roma 21 aprile 2016, ore 17

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ