Roma 16 luglio 2019
7 ottobre 2015

9 -11 ottobre III Congresso nazionale sulla disabilità intellettiva. Focus sull’Autismo. Apertura a Montecitorio

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
9 -11 ottobre III Congresso nazionale sulla disabilità intellettiva. Focus sull'Autismo. Apertura a Montecitorio
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Sarà la nuova aula dei gruppi Parlamentari a Montecitorio (Via Campo Marzio, 74) ad ospitare il primo giorno di lavori del III congresso nazionale sulla disabilità intellettiva, promosso dall’Opera don Guanella, che solo a Roma da più di 100 anni si è presa cura di oltre 10 mila persone tra bambini, adulti e anziani e da 12 anni è Provider per l’Educazione Continua in Medicina del Ministero della Salute.

"Le persone con disabilità intellettiva sono ancora troppo spesso ai margini della nostra società, relegate tra gli “scarti” di cui parla Papa Francesco" sottolinea don Fabio Lorenzetti, da pochi mesi superiore provinciale, già direttore del Centro di Riabilitazione di Via Aurelia Antica che accoglie 400 disabili in modalità residenziale e semiresidenziale e un centinaio di bambini per servizi ambulatoriali.

Focus della terza edizione sull’autismo, dall’infanzia all’età adulta. Il Corso, rivolto a 100 professionisti sanitari - logopedisti, terapisti occupazionali, psicologi, Medici Chirurghi, Fisioterapisti, Infermieri professionali, terapisti della Neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, educatori professionali, insegnanti - della durata di 3 giorni, si propone di formare i professionisti socio-sanitari rispetto alle nuove acquisizioni scientifiche in tema di diagnosi, trattamento, progetti di vita delle persone con autismo e delle loro famiglie.

"I docenti – spiega don Pino Venerito, direttore del Centro don Guanella, che con Lorenzetti, il dott. Fernando Antonio Manna e la Dott.ssa Simonetta Magari curano la direzione scientifica dell’offerta formativa - sono clinici e ricercatori esperti in disturbi del neuro sviluppo a livello nazionale e internazionale: lo psichiatra Marco Bertelli della Società mondiale di Psichiatria sezione Disabilità Intellettiva, lo psicologo Serafino Corti direttore del Dipartimento Disabili Fondazione Sospiro, la ricercatrice e direttrice dell’istituto di Neuroscienze del CNR Michela Matteoli, lo psicoterapeuta creatore di un nuovo modello di trattamento per l’autismo Leonardo Fava".

Partecipanti attivi del Corso saranno anche persone con disabilità intellettiva e autismo, “in cattedra” assieme ai professionisti che se ne prendono cura nelle quattro Case guanelliane di Roma. "Nello specifico – sottolinea la Magari - attraverso un laboratorio teatrale, un percorso sensoriale con docenti e discenti nella fattoria “Terra d’Orto” nel meraviglioso parco dell’Appia Antica e attività di hostess e steward al Convegno stesso".

Apertura dei lavori con il saluto del Presidente della Camera Laura Boldrini, dei Superiori generali delle Congregazioni guanelliane Madre Elisabetta Serena Ciserani e P. Alfonso Crippa, del Nunzio Apostolico in Italia Mons. Adriano Bernardini, di Ciro Ruggerini Neuropsichiatra e Psicoterapeuta, Past President della Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo e Liana Baroni, Presidente dell’ANGSA Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici.

Tra i relatori della prima giornata, aperta alla cittadinanza, gli scrittori Giacomo Cutrera persona con dislessia, Gaya Rayneri autrice del romanzo “Pulce non c’è” da cui è stato tratto l’omonimo film e Gianluca Nicoletti, giornalista eclettico, invitato in quanto padre di Tommy, ragazzo con autismo.
www.centrodiriabilitazionedonguanella.it

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ