Roma 26 giugno 2019
8 luglio 2015

8 luglio, L’Isola del Cinema: la magia di Woody Allen e del tango argentino

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
8 luglio, L'Isola del Cinema: la magia di Woody Allen e del tango argentino
MUNICIPI E QUARTIERI

L’Isola del Cinema, con gli eventi in programma per mercoledì 8 luglio, respira ancora un’aria internazionale.

All’Arena Groupama alle ore 21.30 sarà trasmesso il film, facente parte dell’International Selection, Magic in the moonlight di Woody Allen (FR/USA 2014 -98’) in versione originale, con sottotitoli in italiano.

Alle 22.00 al Cinelab, invece, sarà proiettato un film dell’Indie selection, Parigi a tutti i costi di Reem Kherici (FR 2013- 99’).
Presso lo Spazio Luce dalle 19:45 si potrà assistere all’esibizione di tango e successivamente al mini stage, con la possibilità di imparare i passi base della celebre danza argentina.

Magic in the moonlight è un film di Woody Allen, con Colin Firth, Emma Stone, Eileen Atkins, Marcia Gay Harden, Simon McBurney, Hamish Linklater e Jacki Weaver.

Protagonista è Stanley Crawford, un gentiluomo inglese sentenzioso e insopportabile che accetta la proposta di un vecchio amico: smascherare una presunta medium, impegnata a circuire una ricchissima famiglia americana in vacanza sulla riviera francese.

Ospite dei Catledge sulla Costa azzurra e sotto falsa identità, si fa passare per un uomo d’affari, così Stanley incontra la giovane Sophie Baker ed è subito amore. Un temporale e il ricovero della zia adorata, faranno crollare il razionalismo e le resistenze di Stanley: il soprannaturale esiste e si chiama amore.

Parigi a tutti i costi è un film di Reem Kherici, con Reem Kherici, nel ruolo di protagonista, Cécile Cassel, Tarek Boudali, Philippe Lacheau, Shirley Bousquet, Salim Kechiouche.

La vicenda ruota intorno a Maya, giovane stilista di un’importante maison d’alta moda francese, originaria del Marocco. Vive a Parigi da più di vent’anni, ma dopo una serata fashion trascorsa in discoteca viene fermata per un normale controllo dalla polizia e il suo permesso di soggiorno risulterà scaduto. Verrà quindi espulsa il giorno dopo dalla Francia e in meno di ventiquattr’ore si ritroverà catapultata nel suo paese d’origine a Marrackech. Qui Maya, avrà un incontro/scontro con le sue origini e si creeranno situazioni paradossali e comiche, riservandole delle sorprese del tutto inaspettate.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ