Roma 21 agosto 2014
6 marzo 2012

Carceri: il Municipio XI sigla un’intesa per reinserimento dei detenuti

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Carceri: il Municipio XI sigla un'intesa per reinserimento dei detenuti
MUNICIPI E QUARTIERI

“Il Municipio Roma XI prosegue la sua azione a favore del reinserimento sociale delle detenute e dei detenuti siglando per il terzo anno consecutivo dei protocolli d’intesa con l’Istituto Penitenziario Maschile e Femminile di Rebibbia.” – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI

“Il Municipio XI, insieme all’associazione culturale “il Viandante”, si impegna ad offrire un servizio di informazione ed ascolto dei detenuti e delle detenute, attraverso colloqui con i diretti interessati e con gli operatori dell’Area Educativa e dell’Ufficio esecuzione penale esterna a Rebibbia, nonché con amici e familiari sul territorio municipale. Nelle attività dello Sportello Rebibbia rientra anche la promozione, l’assistenza e il tutoraggio nei percorsi di reinserimento sociale e lavorativo elaborati in programmazione congiunta.”

“Le condizioni delle carceri sono sempre più drammatiche. In Italia i posti disponibili sono poco più di 45.600 mentre nei penitenziari sono stipate più 66 mila persone. Dal 2000 ad oggi in reclusione sono morte 1.965 persone di cui 705 per suicidi, in un macabro stillicidio quotidiano.”

“L’idea che sta alla base del Municipio Roma XI è quella di contribuire a incentivare il ricorso alle pene alternative. Contemporaneamente urge procedere alla cancellazione di quelle norme liberticide che per banalità stanno riempiendo gli istituti di pena, la Fini-Giovanardi in tema di droghe leggere e le misure sull’immigrazione con l’odioso e illegale reato di immigrazione clandestina su tutte. Il carcere è un’istituzione totale che inghiotte, nega ogni diritto e non di rado uccide. Cambiarlo è un dovere che riguarda tutti.”

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
titleMeteo
Parzialmente nuvoloso (giorno)
25°C  | Dettagli
La settimana »
TRAFFICO E VIABILITÀ