Roma 21 aprile 2014

“Bòbo” al teatro Agorà

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
“Bòbo” al teatro Agorà
MUNICIPI E QUARTIERI

Una storia inedita, giovane, divertente. Scritta, diretta ed interpretata da Andrea Bizzarri che lo scorso anno ha sorpreso con il suo “Calabroni” e che da martedì 8 a domenica 13 maggio, è di scena al teatro Agorà con “Bòbo”.

Andrea Bizzarri, ha frequentato la scuola di teatro “La stazione” di Claudio Boccaccini ed ha preso parte tra l’altro alla versione di “Romeo e Giulietta” dello stesso Boccaccini.

Per tornare a “Bàbo”, si tratta di una vicenda ambientata in un centro commerciale come tanti anzi, nei bagni di un centro commerciale dove passa varia umanità e dove si ritrovano cinque ragazzi che restano intrappolati. Ognuno sa dell’altro ma non può vederlo. Prende così il via una divertente sequenza con tanto di analisi dei personaggi e colpo di scena finale. I nostri cinque si muovono come pedine su una scacchiera. Pensano, interagiscono, parlano, si lasciano andare, sospettano fino a quando…

La parola “Bòbo” vuol dire “stupido” ed è tratta dal bagitto con il quale comunicavano tra loro gli ebrei per non farsi capire dai nazisti Una lingua a parte creata dalla mescolanza di altre cento lingue europee ma anche mediorientali. Un misto giudeo-livornese, con una base assai prossima all’italiano, arricchito di componenti toscane, spagnole, portoghesi, ebraiche, arabe e tracce di greco e turco.

“Bòbo”
di Andrea Bizzarri

CompagniaReadàrto

con Andrea Bizzarri
Alida Sacoor
Roberto Bagagli
Andrea Alesio
e Giulia Priori
regia, Andrea Bizzarri

Teatro Agorà - via della Penitenza
info: 340 227 19 58/340 89 04 756

COMMENTA L'ARTICOLO
titleMeteo
Parzialmente nuvoloso (notte)
10°C  | Dettagli
La settimana »
«
»
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4