Roma 21 aprile 2014
6 marzo 2012

AMBIENTE, METTERE IN SICUREZZA CASOLARE IMBRECCIATO ANDATO IN FIAMME

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
AMBIENTE, METTERE IN SICUREZZA CASOLARE IMBRECCIATO ANDATO IN FIAMME
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Augusto Santori (PDL): “Dopo incendio del 30 gennaio situazione di grave degrado”

“Il casolare di Via dell’Imbrecciato tra Portuense e Viale Newton andato in fiamme lo scorso 30 gennaio versa in gravi condizioni di degrado e la cittadinanza residente ne chiede oggi a gran forza una messa in sicurezza e, se necessario, anche l’abbattimento dello stesso”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.

“Ho avuto modo di scrivere una nota alla ASL Roma D proprio per richiedere un concreto intervento di monitoraggio del casolare – insiste Santori – per la presunta presenza di eternit e altri materiali inquinanti sul tetto e nei pressi della struttura di proprietà privata. Sempre all’Ufficio Tecnico del Municipio e al XV Gruppo della Polizia di Roma Capitale ho richiesto di verificare tutte le condizioni per intervenire presso il privato. Della nota è stato interessato anche il Comandante dei Vigili del Fuoco di Roma, i primi ad essere intervenuti per domare le fiamme esplose a fine gennaio e garantire l’immediata serenità dei residenti degli edifici circostanti di Via Malatesta, Via Almansi, Via Fusinieri e Via Medi”.

“Il casolare, da mesi abbandonato e occasionale struttura di ricovero per nomadi e senza fissa dimora – conclude Santori – si trova in condizioni degradanti così come testimoniato dalle foto inviatemi da diversi residenti di Portuense, ma ciò che preoccupa è la sua stretta adiacenza alla Riserva Naturale Regionale della Valle dei Casali e la parte di amianto danneggiata dalle fiamme che lo hanno interessato poco più di un mese fa”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
titleMeteo
Parzialmente nuvoloso (giorno)
12°C  | Dettagli
La settimana »
TRAFFICO E VIABILITÀ