Roma 11 dicembre 2018

CHIARA CIVELLO: IL JAZZ ITALIANO CHE PIACE IN AMERICA

Comunicato stampa
Comunicato stampa - editor: RM | Data di pubblicazione 19 settembre 2007
CONDIVIDI
MUNICIPI E QUARTIERI
DOVE

Fondazione Musica per Roma presenta
Chiara Civello
Sabato 22/09/2007
Sala Petrassi, ore 21

Chiara Civello voce
Pete Rende pianoforte, fisarmonica
Yusuke Yamamoto vibrafono, percussioni
Richard Hammond contrabbasso
Tony Mason batteria

Ritorna all’Auditorium Parco della Musica la cantante e songwriter Chiara Civello definita da Tony Bennett “la migliore cantante della sua generazione”. Anche Burt Bacharach, ha insistito per lavorare con lei riconoscendo che la cantante “ha tutte le carte in regola per diventare una superstar”, e Cindy Lauper ha definito il suo album d’esordio “ammaliante e fantastico”.
Chiara Civello presenterà in anteprima mondiale al pubblico italiano il suo nuovo lavoro “The Space Between” in uscita il 21 settembre e che sarà preceduto dal singolo “Night”. Chiara Civello, nata a Roma, è la prima artista italiana della storia a pubblicare con la prestigiosa etichetta discografica americana Verve. Il suo album d’esordio Last Quarter Moon, disco che ha venduto 32.000 copie, un grosso traguardo nel mondo del Jazz, l’ha inserita nel firmamento dei nuovi songwriter della scena musicale internazionale. Come lei stessa afferma, la musica che propone va al di là di ogni etichetta, non c’è solo jazz nelle sue composizioni ma influenze provenienti dai generi più disparati dalla musica brasiliana al blues, al soul al funky alla musica d’autore.
Chiara Civello nasce a Roma, nel 1975. Inizia suonando il piano e la chitarra, ma è nel canto che trova la sua vocazione musicale, passione che approfondisce frequentando la prestigiosa Berklee School di Boston, dove si laurea nel 1998. Come molti altri artisti usciti dalla Berklee, si trasferisce a New York e qui si immerge nello studio della musica latina. Nel 1998 compone “Parole Incerte”, la canzone che cambia il corso della sua vita. Il produttore Russ Titelman, noto collaboratore di Paul Simon, Rickie Lee Jones e James Taylor, ascolta il brano e decide di produrre un cd di nuove canzoni. Nasce così l’esordio Last Quarter Moon, diventando così la prima italiana a firmare con la prestigiosa etichetta jazz Verve.

Biglietti:
Posto unico: 15.00 euro
Biglietteria 199.109.783 (servizio a pagamento)

Riduzioni: Parco della Musica Card, giovani fino a 26 anni, over 60 anni, American Express, Bibliocard, Carta Giovani, CTS, e cral convenzionati

COMMENTA L'ARTICOLO