Roma 24 agosto 2017

Renato diventa ’Zerovskij’, show totale per i 50 anni di carriera

Comunicato stampa - editor: M.C.G. | Data di pubblicazione 30 giugno 2017
CONDIVIDI

Era il 1967 quando un allora diciassettenne Renato Zero pubblicava il suo primo 45 giri: “Non basta sai”/“In mezzo ai guai”. A distanza di 50 anni, Zero non smette di stupire e rinnovarsi, presentando al proprio pubblico un progetto inedito e innovativo ’Zerovskij... solo per amore’, una sorta di teatro totale che vivrà questa estate sui palcoscenici più suggestivi del nostro Paese attraverso un eccezionale dispiegamento di forze artistiche, fondendo in un abbraccio appassionato musica alta, prosa e cultura pop. "Il progetto ’Zerovskij’ - spiega il cantautore romano - rappresenta il tentativo di dare totale spazio alla mia scrittura musicale più classica e rigorosa. Competere così con lo Zero più pop e disinvolto, al fine di portare a casa un risultato che accresca il valore del mio percorso artistico".

Incorniciata da una grande orchestra e un sontuoso coro, una stazione ferroviaria improbabile, diretta da un misterioso Zerovskij, si accenderà sotto gli occhi del pubblico e "vedrà transitare Amore, Odio, Tempo, Morte e Vita non più come astratti concetti ma finalmente umanizzati - spiega Renato - pronti al confronto amaro, ironico, tenero e spietato, con i due viaggiatori di sempre, Adamo ed Eva".
Tra reale e surreale Zerovskij illuminerà il pubblico tra grandi successi e tanti brani inediti, magiche luci e straordinari effetti speciali, confessioni, sentimenti e rivelazioni che appartengono alla natura più profonda di ognuno di noi. Sul palco ci saranno un’orchestra di 61 elementi, 30 coristi e 7 attori, per uno spettacolo senza precedenti che consacra 50 anni di carriera del grande artista. "Sapere che molte grandi orchestre patiscono per una latitanza ingiusta e incomprensibile rappresenta una spinta ulteriore per attuare questa scelta. Anche la fascia attoriale nel nostro paese sta attraversando un momento particolarmente difficile. Allora, perché non allargare la famiglia?", sottolinea Zero.

Quanto alla scelta di umanizzare Vita, Odio, Amore, Tempo e Morte, Renato aggiunge: "Io li ho espressamente invitati ad esibirsi di fronte al mio pubblico. Quindi potrete godere del loro talento e misurare la loro credibilità oppure la loro sfacciata ruffianeria. Per voi finalmente, in carne ed ossa".

Un progetto arricchito dall’importanza artistica e culturale delle location scelte. “Zerovskij... solo per amore” partirà infatti da Roma a luglio con ben 5 appuntamenti dal vivo al Centrale Live del Foro Italico (dal primo al 5 luglio), per poi proseguire su altri prestigiosi palchi estivi italiani: dal Teatro del Silenzio di Lajatico (il 29 luglio) all’Arena di Verona (due date, il primo e il 2 settembre), per concludere nel suggestivo Teatro Antico di Taormina (il 7 e il 9 settembre). Dalle ore 11.00 di martedì 28 marzo sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita su vivaticket.it, renatozero.com e nei punti vendita Vivaticket.

COMMENTA L'ARTICOLO