Roma 14 dicembre 2017

Mi è scappata la Marsigliese, il nuovo musical tutto italiano al teatro San Luigi Guanella

Comunicato stampa - editor: M.C.G. | Data di pubblicazione 19 ottobre 2017
CONDIVIDI
MUNICIPI E QUARTIERI

Venerdì 20 ottobre prende il via al teatro San Luigi Guanella il nuovo musical tutto targato italiano “Mi è scappata la Marsigliese”. Un vero e proprio evento della Capitale che ospita un inedito in questo campo dopo tanti remake.

Un inedito che parte da un’idea di Silvestro Farinelli e che è andata via via prendendo spessore con la scrittura di Avio Focolari e di Fabio Luigi Lionello che ne cura anche la regia teatrale.

Lo spettacolo sarà in scena fino al 5 novembre e si annuncia come una grande sorpresa e per numero di personaggi e per i costumi ma in particolare per le musiche originali scritte da Davide Pistoni.

Come ricorda Fabio Luigi Lionello in scena c’è “Un rapido susseguirsi di eventi che muove i protagonisti di questa pièce in un viaggio attraverso la Storia, una Storia di cui siamo figli e artefici, una Storia che ci appartiene che continuiamo a scrivere... E così belve feroci, uomini neri, uomini bianchi, donne compiacenti, donne integerrime, musici e saltimbanchi calcheranno la scena in cerca della musica... la Marsigliese, l’inno di Francia, che forse salverà il mondo o forse...”.

SINOSSI
Giovanni Battista Viotti, Violinista italiano, compositore, nacque nel 1755 da una famiglia di umili origini a Fontanetto Po, nella parte piemontese dell’allora Regno di Sardegna. Il piccolo Giovanni Battista ebbe modo di manifestare presto il proprio talento musicale. Parigi in quegli anni, vantava un’attività operistica continuativa, un florido mercato editoriale e un’ampia attività concertistica, pubblica e privata. Tali ragioni spinsero Viotti e moltissimi musicisti stranieri a raggiungere la capitale. In particolare i violinisti italiani, trovarono un ambiente particolarmente sensibile e ricettivo, e Viotti, grazie alle sue formidabili qualità di concertista e di compositore, si impose come la personalità violinistica dominante. Scrisse tra quelle mura la musica che sarebbe diventata l’inno di Francia? Cosa accadde in quella casa parigina dove Viotti provava il suo prossimo concerto e dove sognava di diventare direttore dell’Opera di Parigi? In un ’ora e mezza di splendide musiche, composte da Davide Pistoni, con le parole di Avio Focolari, i testi brillanti di Avio Focolari e Fabio Luigi Lionello e con la regia nelle mani esperte di Fabio Luigi Lionello, si racconterà il passato e immaginerà il futuro del grande compositore Giovanni Battista Viotti.

LA VICENDA STORICA. Il violinista Guido Rimonda nel 2013, dopo una serie di ricerche, ha attribuito la paternità delle musiche della Marsigliese a Giovanni Battista Viotti, in quanto la composizione sarebbe stata ripresa dal suo “Tema e variazioni in do maggiore” composto probabilmente nel 1781. Viotti era un musicista italiano di corte a Parigi che fuggì alla vigilia della Rivoluzione Francese.

“Mi è scappata la Marsigliese”

regia Fabio Luigi LIONELLO
scritto Avio FOCOLARI e Fabio Luigi LIONELLO
da un’idea Silvestro FARINELLI
art director Pier Luigi NICOLETTI
coreografia Eleonora PEDINI
scene e costumi Emanuela FABOZZI
aiuto regia Valerio ROTA
musiche Davide PISTONI

con

Avio FOCOLARI
Maria LAURIA
Laura MILANI
Philippe BOA
Daniela ROSCI
Francesca Romana VERZARO
Diego NESTA
Maurizio MELARAGNI
Simone PULCINI
Valerio ROTA
e con la simpatica partecipazione di Lorenzo CAPONI

orari spettacoli: da giovedì a sabato, ore 21,00,

sabato anche alle 17,30 e domenica ore 18,00.

teatro San Luigi Guanella
Via Girolamo Savonarola, 36m (piazzale degli Eroi)
www.teatrosanluigiguanella.it - tel. 335 7194572

COMMENTA L'ARTICOLO