Roma 7 dicembre 2019

LE LOTTE E L’UTOPIA 1969/70: il cinema politico in una rassegna

Dal 4-12 novembre 2019 - 1 Giornata di studio – 20 film – 1 Evento speciale - 2 Seminari
Comunicato stampa - editor: M.C.G. | Data di pubblicazione 4 novembre 2019
CONDIVIDI

CASA DEL CINEMA
Largo Marcello Mastroianni, 1, 00197 - Roma

CINEMA FARNESE
Piazza Campo de’ Fiori, 56 - Roma

UNIVERSITA’ ROMA TRE
via Ostiense 139, 00154 – Roma

Un progetto a cura di
Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
Fondazione Gramsci

in collaborazione con
Casa del Cinema
Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale
Sapienza Università di Roma - Dipartimenti Filosofia e Storia dell’arte e Spettacolo
Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"
Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo

Ingresso libero

Per il terzo anno consecutivo, la Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e la Fondazione Gramsci danno vita a un’iniziativa che mira a stimolare la memoria collettiva per ricordare e approfondire i temi di una pagina di storia italiana nelle arti e nella società. Dopo la Rivoluzione d’ottobre e Il Sessantotto, il format “Il progetto e le forme di un cinema politico” si dedicherà a “Le lotte e l ‘utopia”, per riflettere sugli anni 1969/1970. La terza edizione della manifestazione avrà quindi luogo dal 4 al 12 novembre e si svilupperà in una giornata di studi, una rassegna cinematografica di 20 film (alla Casa del Cinema di Roma), un seminario all’Università Roma Tre e un evento speciale al Cinema Farnese. È doppio e parallelo il binario su cui scorrono in modo diverso ma convergente la prassi e l’utopia politico-sociale di quei fatidici anni, spesso attraversati da contraddizioni: da una parte la continuazione delle idee del 68’ studentesco, la polemica contro il consumismo e l’alienazione della società di massa, elementi che si arricchiscono nel nostro Paese a livello di classe delle grandi lotte operaie con il conseguente e concomitante movimento reazionario che culmina con lo stragismo di Stato; dall’altra le utopie di un’aspettativa di un futuro diverso, metaforicamente incarnate sia dal primo esperimento storico di far dialogare due computer, sia dal più spettacolare e noto evento dell’allunaggio dell’Apollo 11.

Una giornata di studio con illustri esponenti del mondo universitario, critici e studiosi aprirà la manifestazione lunedì 4 novembre alla Casa del Cinema (ore 9:30/17:00). Dissertazioni fantascientifiche alternate al cinema di lotta, al rapporto tra lavoro e avvenimenti storici del ‘69 e alle intersecazioni fra le arti filmiche nei linguaggi di radio, televisione e musica, vedranno intervenire, presentando le proprie relazioni sull’argomento, Giovanni Spagnoletti, Carlo Casula, Ermanno Taviani, Emiliano Morreale, Luciana Castellina, Antonio Medici, Maurizio Zinni, Alma Mileto, Damiano Garofalo, Renato Parascandolo, Paolo Carusi e Silvana Silvestri. Gli incontri saranno coordinati da Vincenzo Vita, presidente della Fondazione AAMOD e Marco Maria Gazzano, docente a Roma Tre.

Molti gli autori e le opere in programma all’interno della rassegna cinematografica, tutte presentate da studiosi e protagonisti della macchina da presa: nel nutrito calendario, Paolo Taviani introdurrà Sotto il segno dello scorpione, girato insieme al fratello Vittorio; Liliana Cavani presenterà il suo I cannibali; Mario Tronti presenterà due film del movimento operaio, Wilma Labate introdurrà Concerto in fabbrica (di Maurizio Rotundi) e un quasi sconosciuto film documentario di Gian Maria Volontè, La tenda in piazza; Paolo Brogi, autore di un recentissimo volume sulla morte di Giuseppe Pinelli, presenterà i film di Elio Petri e di Nelo Risi sulla morte di Pinelli; Giovanni Spagnoletti introdurrà Il seme dell’uomo di Elio Petri; interverranno ancora Bruno Di Marino, Piero Di Siena, Emiliano Morreale, Carlo Ghezzi ed Ermanno Taviani.

Chiuderà la rassegna un evento speciale, in programma venerdì 8 novembre (ore 18,00) al Cinema Farnese: la proiezione di Contratto, di Ugo Gregoretti, che sarà preceduta da un incontro con Giorgio Benvenuto, Riccardo Iacona, Maurizio Landini e Vincenzo Vita. Saranno presenti in sala Orsetta e Pippo Gregoretti.

Come appendice alla manifestazione, l’11 e il 12 novembre, avrà luogo un seminario sul Sessantanove e gli artisti nell’aula del Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre.

L’ingresso a tutti gli incontri è libero fino esaurimento posti.

IL PROGRAMMA

GIORNATA DI STUDIO

Lunedì 4 novembre 2019

Casa del Cinema

Ore 9:30

Saluti istituzionali:
Giorgio Gosetti (CdC)
Francesco Giasi (Fondazione Gramsci)
Felice Laudadio (CSC-Cineteca Nazionale)
Vincenzo Vita (AAMOD)

Introduce e presiede: Vincenzo Vita

Relazioni:

  • Giovanni Spagnoletti – Della fantascienza italiana tra impegno e distopia
  • Carlo Casula – Il cinema e le lotte
  • Luciana Castellina – Quando l’operaio diventò soggetto cinematografico
  • Ermanno Taviani - Piazza Fontana: la sinistra cinematografica contro la strategia della tensione
  • Emiliano Morreale – E finalmente fu il ’69. Un anno chiave del comune senso del pudore

Ripresa lavori

Ore 15.00 – 18.00

Introduce e presiede: Marco Maria Gazzano

Relazioni:

  • Antonio Medici – Il cinema documentario (1969 – 1970)
  • Maurizio Zinni - L’orrore che verrà .Apocalissi, distopie sociali e incubi tecnologici nel cinema italiano tra fine delle illusioni progressive e lotta al sistema (1969 – 1971)
  • Alma Mileto – L’altro del cinema, l’oltre della rivoluzione. Il ’69 di "Cinema&Film" e "Ombre Rosse"
  • Damiano Garofalo – Il ’69 della televisione italiana: memorie, pubblici, immaginari
  • Renato Parascandolo – 1969: radio e TV, gli utenti produttori di contenuti
  • Paolo Carusi – La musica
  • Silvana Silvestri - L’altro cinema

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

Dal 4 al 7 novembre 2019

Casa del Cinema

Lunedì 4 novembre

Sala Deluxe | Ore 18:00

Presentazione della rassegna: Giovanni Spagnoletti
Alessia Cervini presenta
LA TORTA IN CIELO, di Lino Del Fra
Italia, 1970, 99’

Sala Deluxe | Ore 20:30

I CANNIBALI, di Liliana Cavani
Italia, 1970, 95’
Alla presenza della regista

Martedì 5 novembre

Sala Deluxe | Ore 15:30

Mario Tronti presenta
INAUGURAZIONE STABILIMENTO ALFA SUD, 1971, documentazione filmica, 26’
ALL’ALFA, di Virginia Onorato
1970, 60’

Sala Deluxe | Ore 18:00

N.P. IL SEGRETO, di Silvano Agosti
Italia, 1971, 85’
Alla presenza del regista

Sala Deluxe | 20:00

SOTTO IL SEGNO DELLO SCORPIONE, di Paolo e Vittorio Taviani
Italia, 1969, 90’
Alla presenza di Paolo Taviani

Sala Kodak | Ore 15:00

Piero Di Siena presenta
LA FABBRICA, di Lino De Seriis e Alberto Lauriello,
Italia, 1970, 76’

BATTIPAGLIA, ANALISI DI UNA RIVOLTA, di Luigi Perelli,
Italia, 1979, 24’
Alla presenza di Luigi Perelli

Sala Kodak | Ore 17:30

Wilma Labate presenta
CONCERTO IN FABBRICA, di Maurizio Rotundi,
Italia, 1972, 43’

LA TENDA IN PIAZZA, di Gian Maria Volontè,
Italia, 1971, 60’

Sala Kodak | Ore 20:00

Claudio Olivieri presenta
12 DICEMBRE, di Giuseppe Bonfanti e Pier Paolo Pasolini
Italia,1970,100’

Mercoledì 6 novembre

Sala Deluxe | Ore 16:00

Paolo Brogi presenta
GIUSEPPE PINELLI, di Nelo Risi - ( 60’)
IPOTESI SULLA MORTE DI G. PINELLI, di Elio Petri (12’)

Sala Deluxe | Ore 18:00

Giovanni Spagnoletti presenta
IL SEME DELL’UOMO, di Marco Ferreri
Italia, Francia, 1969, 113’

Sala Deluxe | Ore 20:30

Emiliano Morreale presenta
LA DECIMA VITTIMA, di Elio Petri
Italia, 1965, 92’

Sala Kodak | Ore 15:00

Bruno Di Marino presenta
VIP, MIO FRATELLO SUPERUOMO di Bruno Bozzetto (1h19’)
Italia, 1968, 80’

Sala Kodak | Ore 17:30

Ermanno Taviani presenta
COLPO DI STATO, di Luciano Salce
Italia, 1969, 105’

Sala Kodak I Ore 20:00

SATIRYCON di Federico Fellini
Italia, 1969, 130’

Restauro a cura del CSC-Cineteca Nazionale, realizzato con il contributo di Dolce & Gabbana nel 2012, a partire dal negativo originale 35mm e dal negativo sonoro ottico messi a disposizione da Alberto Grimaldi Productions.

L’evento è un’anticipazione delle celebrazioni Fellini 100, che inizieranno ufficialmente nel gennaio 2020 in occasione del centesimo anniversario della nascita di Federico Fellini e sono promosse dal Mibac e da un comitato organizzatore di cui fa parte il CSC-Cineteca Nazionale.

Giovedì 7 novembre

Sala Kodak | Ore 15:00

Marco Maria Gazzano presenta
TEPEPA, di Giulio Petroni
Italia, Spagna, 1969, 136’

Sala Kodak | Ore 18:00

Carlo Ghezzi presenta
ANALISI DEL LAVORO, di Ansano Giannarelli,
Italia, 1972, 12’
150 ore, di Wladimir Tcherkof,
Italia, 1974, 55’

Sala Kodak | Ore 20:00

Giacomo Ravesi presenta
TREVICO TORINO, viaggio nel Fiatnam, di Ettore Scola
Italia, 1973, 101’
Interviene Gigliola Scola

EVENTO SPECIALE

Venerdì 8 novembre 2019

Cinema Farnese
Ore 18:00
Interventi di: Giorgio Benvenuto, Riccardo Iacona, Maurizio Landini e Vincenzo Vita
Proiezione di CONTRATTO, di Ugo Gregoretti (1h30’)
Saranno presenti Orsetta e Pippo Gregoretti

SEMINARIO

IL ’69 E LA MISURA DEL FUTURO. GLI ARTISTI IN CAMPO
Lunedì 11 - Martedì 12 novembre 2019
Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento Fil.Co.Spe/DAMS

Lunedì 11 novembre

Ore 16:00
Saluti di Roberto Morozzo Della Rocca
(Direttore Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo)
Luca Aversano
(Coordinatore DAMS, Presidente Fondazione Teatro Palladium)
Vincenzo Maria Vita
(Presidente AAMOD)
Intervento di Carlo Felice Casula

Incontro con gli Artisti Stefano Dello Schiavo, Pablo Echaurren, Giovanni Fontana, Tommaso Binga, Bianca Menna, Roberto Perpignani, Lamberto Pignotti, Carlo Quartucci, Mario Sasso, Giancarlo Schiaffini, Carla Tatò

Coordina Marco Maria Gazzano
Proiezione dei documentari sulle mostre Combat Art:
Roma 1968-1978 e Arte e Regimi 1960-1990
(Galleria Mascherino, Roma 2018, 2019)

Martedì 12 novembre

Ore 16:00
Interventi di Marta Perrotta e di Derrick de Kerckhove
Coordina
Marco Maria Gazzano
Proiezione di documenti audiovisivi 1969
AAMOD – Archivio Audiovisivo Movimento Operaio e Democratico,
KINEMA Associazione Culturale

COMMENTA L'ARTICOLO