Roma 26 ottobre 2020

Indagini extrasensoriali. Lo sdoppiamento: esperienze fuori dal corpo

Comunicato stampa - editor: M.C.G. | Data di pubblicazione 18 gennaio 2018
CONDIVIDI
MUNICIPI E QUARTIERI

Roma, Sabato 20 Gennaio ore 17:00. Ingresso libero
Associazione Archeosofica Roma, Piazza Ungheria 6, int. 3.

Lo sdoppiamento è ciò che gli Alchimisti definirono la “separazione alchemica” o “operazione prima” dell’Arte ermetica. Tutte le civiltà ne hanno fatto un’esperienza necessaria per la conoscenza di sé e del cosmo, perciò tenuta rigorosamente riservata e segreta.

Ma di cosa si tratta? Lo sdoppiamento, ossia la dissociazione dei corpi energetici dal corpo fisico, consente di esplorare in piena coscienza i mondi sovrasensibili per trovare risposte alle domande che da sempre assillano l’individuo: esiste l’anima? sopravvive alla morte del corpo fisico?

Le posizioni ufficiali del mondo scientifico mostrano un crescente interesse verso questo fenomeno, che può verificarsi spontaneamente in condizioni prossime alla morte o quando le funzioni vitali primarie sono alterate, oppure essere provocato volontariamente utilizzando precise tecniche psico-fisiche.

Nel corso della serata verrà presentato il testo “Come sdoppiarsi e viaggiare nei mondi soprasensibili” del Prof. Tommaso Palamidessi, pratico manuale di riferimento e guida alla sperimentazione.

Ne parleranno l’ing. Luca Bari e la Dott.ssa Elisa Burgio sabato 20 gennaio alle ore 17,00 presso la sala conferenze dell’Associazione Archeosofica – I sezione di Roma a Piazza Ungheria 6.

Seguirà aperitivo con buffet. Ingresso libero.

COMMENTA L'ARTICOLO