Roma 22 ottobre 2017

Il mondo InMateriale di Lucilla Catania al Bilotti

Comunicato stampa - editor: M.C.G. | Data di pubblicazione 5 aprile 2017
CONDIVIDI

In mostra fino al 6 giugno, per la cura di Luca Barreca, InMateriale introduce lo spettatore in un mondo a mezza strada tra realtà e immaginazione, tra materia e forma: il modo di fare scultura di Lucilla Catania.

Il progetto espositivo del lavoro di Catania crea continue connessioni con lo spazio espositivo - l’Aranciera di Villa Borghese, un edificio antico oggi luogo del contemporaneo con la collezione di Carlo Bilotti. All’esterno la scultura monumentale di Sofficino dialoga con lo spazio architettonico dell’Aranciera e con lo spazio vegetale dell’antica villa dei Borghese; all’interno i volumi del marmo, della pietra e della terracotta di Viti stanche, Rollo, Foglio e Spicchio si insinuano nelle assonometrie dell’edificio e una marea di 124 terre rosse inonda lo spazio. Alle pareti i grandi cartoni dei Vortici, contrappongono alle sculture la loro fragilità.. Nel piano superiore del Museo, trovano posto i bozzetti in terracotta e i documenti grafici.

Completa questo viaggio nella materia il punto di vista privilegiato di Daniela Perego che, con la collaborazione di Luca Fantasia, ha documentato in un video il processo produttivo di Lucilla Catania.

La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali Con la collaborazione di Priceless cities, Il Messaggero Sponsor mostra Hidalgo, Associazione culturale per le arti visive Servizi museali Zètema Progetto Cultura.

InMateriale

5 aprile - 4 giugno

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese
viale Fiorello La Guardia

martedì a venerdì 10-16, sabato e domenica 10-19 (dal 1 giugno, da martedì a venerdì 13–19 , sabato e domenica 10-19)

Ingresso gratuito

Informazioni 060608 (tutti i giorni 9–21), www.museocarlobilotti.it; www.museiincomune.it

COMMENTA L'ARTICOLO