Roma 23 ottobre 2018

Esperanto Fest, la seconda serata a ‘Na Cosetta con Andrea Satta e l’artista tunisino Marwan Samer

Comunicato stampa - editor: M.C.G. | Data di pubblicazione 14 dicembre 2017
CONDIVIDI
MUNICIPI E QUARTIERI

Giovedì 14 dicembre alle 22

La musica come incontro tra realtà e mondi diversi, così come l’Esperanto, la lingua artificiale e universale che nasce con lo scopo di favorire le relazioni interpersonali e la pace nel mondo.

Dopo il successo della prima serata, torna il secondo appuntamento targato "Esperanto Fest", il 14 dicembre a ’Na Cosetta, a partire dalle 22, con ospiti come il pediatra e musicista dei Tetes de Bois Andrea Satta e l’artista tunisino Marwan Samer, che ha lavorato con Eugenio Bennato e il cantante algerino Khaled. Ad accompagnare la voce e l’Oud di Samer, quattro musicisti dell’ensemble multietnico Med Free Orkestra: Daniele Di Pentima alla batteria e percussioni, Riccardo Di Fiandra al basso, Valerio Guaraldi alla chitarra elettrica e Vincenzo Vicaro al sax e clarinetto.
Una serata non solo all’insegna della musica ma anche delle letture tratte dal progetto Mamme Narranti di Andrea Satta, pediatra in un ambulatorio della periferia romana e voce dei Tetes De Bois. Satta cura anche con le fiabe e il suo libro “Mamma quante storie”, che accoglie 31 favole raccontate dalle mamme passate dal suo ambulatorio, contribuisce a finanziare la Biblioteca di Lampedusa.

Questo e molto altro sarà l’Esperanto Fest, ideato e diretto da Francesco Fiore, fondatore e leader della Med Free Orkestra. Il Festival è articolato in 7 appuntamenti da novembre a maggio legati da un file rouge: quello di racconti e storie dedicati al Mediterraneo in tutte le sue sfaccettature, in cui si focalizzerà l’attenzione su una forma spettacolo più vicina alla narrazione di storie che riguardano il Mare Nostrum. Ogni appuntamento vedrà uno o più ospiti che “porteranno” tre racconti e nelle loro narrazioni saranno alternati dalla musica della Med Free Orkestra, che questa volta si esibirà in formazioni molto ridotte di tre o quattro musicisti.

Tra gli ospiti di questa edizione Erri De Luca, Andrea Satta (Tetes de Bois), Valentina Correani, Claudio Fava, Salvatore De Siena, Vladimiro Polchi.

L’obiettivo principale del festival è quello di far incontrare diverse realtà artistiche, in primis quelle musicali, capaci, attraverso le contaminazioni, di far comunicare tra loro tali realtà e con l’intenzione di coinvolgere anche il pubblico nello scambio con gli artisti.

COMMENTA L'ARTICOLO