Roma 18 luglio 2018

Al via la 21a edizione del Festival di Pasqua con un inedito “Requiem” di Mozart

Comunicato stampa - editor: M.C.G. | Data di pubblicazione 23 marzo 2018
CONDIVIDI

Torna anche quest’anno il tradizionale appuntamento con il Festival di Pasqua, che da oramai venti anni in occasione delle festività pasquali porta la musica sacra nelle più belle chiese di Roma e del mondo. La manifestazione si svolgerà dal 24 Marzo al 20 Maggio 2018 per la Pentecoste

Il Festival di Pasqua 2018, la prestigiosa manifestazione fondata nel 1998 dal regista e scenografo Enrico Castiglione, è divenuta nel corso della sua prestigiosa storia concertistica a Roma, la più longeva e importante manifestazione di Musica ed Arte Sacra a livello internazionale. Da ben 20 anni si svolge ininterrottamente nella Capitale, dalla Domenica delle Palme alla Domenica di Pentecoste, ed ha all’attivo centinaia di concerti ed eventi musicali (sempre gratuiti), molti dei quali trasmessi dalla RAI e dalle più importanti reti televisive del mondo, anche in diretta mondovisione.

Il Festival di Pasqua, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali/Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo, da Roma Capitale, dalla Regione Lazio, dal portale televisivo www.musicalia.tv, realizzato come sempre in collaborazione con il Fondo per gli Edifici di Culto del Ministero dell’Interno, si svolgerà da sabato 24 Marzo per poi concludersi come da tradizione la Domenica di Pentecoste il prossimo 20 Maggio. Molti, come sempre, i concerti e gli interpreti tra i più prestigiosi dello scenario internazionale.

Tra gli eventi più significativi e i numerosi concerti (il cui programma completo si può consultare sul sito www.festivaldipasqua.org), da segnalare senz’altro l’inaugurale Concerto dedicato allo scrittore ed editore Luigi Castiglione, scomparso due anni fa a Palamos in Spagna, che si terrà Sabato 24 Marzo 2018 presso la Basilica di Sant’Andrea della Valle (la chiesa in pieno centro storico a Roma dove Giacomo Puccini vi ha ambientato la Tosca), con esecuzione di una rarissima versione del Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart: l’adattamento del capolavoro mozartiano realizzato dal musicologo e compositore Peter Lichtenthal, recentemente ritrovato presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. L’esecuzione vedrà protagonisti il soprano Chistina De Pascale, il contralto Daniela Alunni, il tenore Adriano Gentili, il basso Giorgio Carli, accompagnati dal Coro Ali di Bambù di Roma unito al prestigioso Coro di Milano e l’Orchestra del Festival di Pasqua diretta da Gianmario Cavallaro.

Subito dopo il tradizionale concerto inaugurale, il Festival di Pasqua 2018 entrerà nel vivo della programmazione per la Settimana Santa. Tra i tanti appuntamenti e concerti della manifestazione, la domenica delle Palme 25 Marzo 2018 (ore 20.30), sempre nella Basilica di Sant’Andrea della Valle si terrà un altro attesissimo concerto con in programma alcuni tra i più importanti Concerti solistici del Settecento Napoletano, ovvero il Concerto per pianoforte ed orchestra di Francesco Durante, il Concerto per pianoforte ed orchestra di Domenico Cimarosa, il Concerto per pianoforte e orchestra di Giovanni Pisiello e il Concerto in fa magg. per pianoforte ed orchestra di Niccolò Jommelli addirittura in prima esecuzione in tempi moderni. Il Concerto vedrà la partecipazione del pianista Ernesto Sparago e l’Orchestra del Festival di Pasqua diretta da Stefano Sovrani.

Tra i tanti concerti di musica per organo, che prevedono l’esecuzione delle più celebri composizioni di Johann Sebastian Bach e Dietrich Buxtehude, i tradizionali Concerti del Triduo Pasquale saranno offerti dalla Schola Cantorum del Festival di Pasqua e si svolgeranno giovedì 29 Marzo per il Concerto in Coena Domini, venerdì 30 Marzo per il Concerto in Passione Domini e sabato 31 Marzo per il Concerto in Resurrectione Domini sempre alle ore 18.30, con musiche di Giovanni Pierluigi da Palestrina.

Ma certamente sarà da non mancare il tradizionale Concerto di Pasqua, quest’anno in programma nella Basilica di Sant’Andrea della Valle la Domenica di Pasqua 1° Aprile 2018 (ore 20.30), che vedrà protagonista Stefano Vozzella come violino solista, il soprano Sabrina Messina e il tenore Adriano Gentili con l’Orchestra Sinfonica del Festival di Pasqua diretta da Stefano Sovrani e la partecipazione della Corale Polifonica Città di Anzio. Il programma del Concerto di Pasqua offrirà una nutrita serie di arie celebri di Musica Sacra scritte dai più grandi compositori da Wolfgang Amadeus Mozart a Giacomo Puccini, da Charles Gounod a Giuseppe Verdi, da Gioachino Rossini a Vincenzo Bellini. Il Concerto di Pasqua 2018, come da tradizione, sarà ripreso televisivamente e trasmesso dalle principali reti televisive internazionali e sarà possibile vederlo in diretta streaming sul portale www.musicalia.tv.

Un’autentica festa della musica che proporrà i più celebri brani della Musica ad un pubblico che negli anni è diventato sempre più appassionato del festival, un’occasione per poter vivere un’esperienza unica all’interno dello straordinario patrimonio artistico della Roma cristiana.

Anche quest’anno al tradizionale Concerto di Pasqua seguirà il Concerto del Lunedì dell’Angelo, il 2 Aprile, sempre alle ore 20.30, nella bellissima Chiesa di Santa Dorotea in Trastevere, che offrirà un programma originalissimo tutto eseguito dalla Mirabilis Orchestra degli “Ottoni Romani", celebre orchestra da camera costituita da soli strumenti a fiato (4 trombe, 4 tromboni, 1 corno e basso tuba) che eseguirà musiche di Johann Sebastian Bach, Antonio Vivaldi, Girolamo Frescobaldi e Georg Friedrich Haendel.

Tra i numerosi eventi speciali, che si succederanno fino a conclusione della 21° edizione del Festival di Pasqua secondo il calendario liturgico pasquale, da non mancare il Concerto in programma Domenica 8 Aprile (ore 20.30) nella monumentale Basilica dei Martiri con l’Orchestra da Camera dei Berliner Philharmoniker con musiche di Wolfgang Amadeus Mozart.

Gran finale con il tradizionale conclusivo Concerto per la Domenica di Pentecoste del 20 Maggio 2018, alle ore 20.30, che quest’anno vedrà protagonisti complessi del Coro e dell’Orchestra del Festival di Pasqua nell’esecuzione della Petite Messe Solennelle di Gioachino Rossini in occasione del 150° anniversario della sua morte.

IL FESTIVAL

In occasione del compimento del suo ventesimo anno di attività, numerose poi saranno le iniziative collaterali e speciali per raccontare la storia di questi primi vent’anni di storia, tra cui la Mostra fotografica itinerante che sarà possibile vedere nelle varie basiliche “Festival di Pasqua 1998-2017: vent’anni di Passione”, con esposizione in occasione di tutti i concerti di foto, locandine, manifesti dell’intera attività ventennale, documentando come il Festival di Pasqua sia indubbiamente una delle più prestigiose manifestazioni concertistiche dedicate alla Musica Sacra del mondo. Fondato nel 1998 dal regista e scenografo italiano Enrico Castiglione per impulso di Giovanni Paolo II con l’obiettivo di creare a Roma, capitale mondiale del Cattolicesimo, un festival dedicato allo straordinario patrimonio artistico del Cristianesimo in occasione del Grande Giubileo, il Festival di Pasqua ha offerto in ogni edizione in tutti questi anni un intenso calendario di concerti ed eventi di Musica Sacra di grande prestigio internazionale, avvalendosi di complessi corali, orchestrali ed artisti di chiara fama mondiale, offrendo programmi del grande repertorio sacro dalla nascita dell’oratorio come forma di elevazione liturgica in musica alle più recenti e significative creazioni contemporanee, ma anche e soprattutto prime mondiali e riscoperte di opere, oratori e concerti dimenticati se non addirittura mai più eseguiti in Italia e nel mondo: esecuzioni divenute storiche, trasmesse dalle principali reti televisive internazionali, oggi tutte disponibili in compact disc, blu-ray e dvd distribuiti in tutto il mondo.

Durante il corso della sua storia si sono esibiti al Festival di Pasqua artisti di fama mondiale come Montserrat Caballé, José Carreras, Mstislav Rostropovich, Placido Domingo, José Cura, Renato Bruson, Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Carl Anderson, Uto Ughi, attori hollywoodiani come James Caviezel, Michael York, Louis Gossett jr. ed italiani come Arnoldo Foà, Walter Maestosi, etc., spaziando dalla sempre fin troppo trascurata musica gregoriana e polifonica alla valorizzazione delle pagine dei grandi compositori d’ogni tempo, da Georg Friedrich Haendel ad Antonio Vivaldi, da Wolfgang Amadeus Mozart a Jules Massenet, da Johann Sebastian Bach a Nino Rota, da Gioachino Rossini a Leonard Bernstein.

In venti anni di storia sono oltre cento i concerti registrati televisivamente con la regia televisiva dello stesso Enrico Castiglione e diffusi in tutto il mondo, in Italia trasmessi dalla RAI e nel mondo dalle principali reti televisive internazionali, tutt’oggi spesso in programmazione: un “corpus” musicale unico al mondo che oggi è possibile vedere in streaming attraverso il portale www.musicalia.tv.

COMMENTA L'ARTICOLO